PICK UP !

Lo stile di combattimento dei diversi eroi – Parte 4

Ultimo aggiornamento

In questi articoli ci concentreremo sulla creazione di mazzi facili e sui punti di forza di ciascun eroe.
  
Leggili e poi metti alla prova da te i mazzi presentati.
Per farlo, ti consigliamo di usare o “Cronache” o “Allenamento”, nel menu “Singolo”.
  
Una volta che ti sarai abituato allo stile di gioco, ottieni nuove carte attraverso i pacchetti, crea quelle che desideri e componi un mazzo interamente tuo da sfoggiare nei match classificati!

 
Nell’articolo “Lo stile di combattimento dei diversi eroi – Parte 3” della volta scorsa abbiamo parlato del modo di combattere di Rathalos e di Chun-Li.
In questo quarto articolo presenteremo due eroi di elemento viola e nero: Dante e Nergigante.
 

In Breve

– Dante combatte usando molte carte azione seguite da “Risonanza”
– Nergigante sacrifica molto per ottenere in cambio un potere ineguagliabile
 

Indice

 


 

1. Mazzo base di Dante

Il mazzo base di Dante usato qui e il suo QR mazzo sono quelli indicati sopra.
Le carte di cui è composto sono unicamente carte base, perciò basta leggere il QR mazzo perché chiunque possa ricreare questo mazzo.
Prima di leggere l’articolo, però, si consiglia di dare un’occhiata alle carte e allo stile eroe di cui si compone.
 


 

2. Stile di combattimento di Dante

Molte delle carte del mazzo base di Dante sono unità con “Risonanza” il cui attacco o i cui PS possono aumentare in base al numero di carte azione usate.
Per prima cosa, gioca unità con “Risonanza”, sfrutta le carte azione per intralciare l’avversario e contemporaneamente rafforza le tue unità!

Così facendo potrai rendere ancora più forti le tue unità e le loro abilità, avendo infine la meglio sull’avversario.
Ciononostante, ci vogliono tattica ed esperienza per usare le carte azione col tempismo giusto e gestire correttamente i PM, quindi leggi l’articolo per sapere come fare.

▼ Approfondiamo l’effetto “Risonanza”

Qui di seguito puoi trovare i punti chiave per l’utilizzo di “Risonanza”.
  
………………………………………………………………………………
– “Risonanza” si attiva nel momento in cui una carta azione viene giocata;
– Se ci sono più unità con “Risonanza” sul campo, tutte quante diventeranno più forti al giocare una carta azione;
– I potenziamenti ottenuti attraverso “Risonanza” variano di unità in unità;
– Il costo in PM della carta azione non influisce su “Risonanza”: sia che costi 1 PM o che costi 6 PM, “Risonanza” si attiverà ugualmente;
………………………………………………………………………………

 

Carte unità con “Risonanza”

Nel mazzo base di Dante ci sono 4 tipi di unità con “Risonanza”.
I bonus ottenuti dall’attivazione variano a seconda dell’unità: ad esempio, “Oro (DANTE 004)” ottiene più PS, mentre “Ibuki (DANTE 006)” ottiene <Volo>.

Prima di cominciare la battaglia, leggi bene che potenziamento otterrà ciascuna carta così da avere più probabilità di vittoria.
 

Attivare “Risonanza”

1) Giochi sul campo un’unità con “Risonanza”;


2) Giochi una carta azione (costo e tipo sono indifferenti);


3) L’unità attiva “Risonanza” e diventa più forte.

“Risonanza” si attiva nel momento in cui una carta azione viene giocata, quindi le unità avranno i potenziamenti già applicati quando la Reazione rapida ha inizio.
Inoltre, “Risonanza” si attiva anche durante la Reazione rapida, perciò sfrutta al massimo i PMA per giocare carte azione a più non posso.
 

Carte azione che riducono l’attacco delle unità nemiche

Queste carte azione riducono l’attacco delle unità nemiche per 1 attacco.
Proteggi le unità amiche abbassando la potenza d’attacco delle unità dell’avversario per avere ancora la possibilità di attivare “Risonanza”.
“Bingo! (DANTE 013)” del mazzo base risulta molto comoda in questo dato che ha un costo di 1 PM soltanto, permettendoti di attivare “Risonanza” con estrema facilità.

 

Carte azione che rimettono unità nemiche nella EX Pocket

“Potenza travolgente (DANTE 011)” ha un effetto che rimette unità nemiche con costo di 3 PM o meno nella EX Pocket, mentre “Minaccia Devil Trigger (DANTE 012)” unità con costo di 4 PM.
Quando un’unità viene rimessa nella EX Pocket, perde i potenziamenti ottenuti per attacco e PS, così come eventuali abilità che le erano state date, perciò è un ottimo modo per intralciare la strategia dell’avversario.
Sono delle carte azione che sono quindi particolarmente efficaci contro mazzi incentrati sul potenziamento delle proprie unità.

 

Carte azione che annullano gli effetti di altre carte azione

Tra le carte azione, ce ne sono anche alcune che servono invece ad annullare gli effetti di carte azione giocate dall’avversario.
“Ghigno demoniaco (DANTE 009)”, ad esempio, annulla l’effetto di una carta azione avversaria con costo di 4 PM o meno.

Puoi quindi usarla per proteggere le unità amiche da carte azione che infliggono danni, impedire che l’avversario faccia recuperare vita al proprio eroe e in altri modi ancora, perciò usala al momento giusto per ostacolare il tuo avversario.
 


 

3. Scelta della mano iniziale (Dante)

Dato che ti serviranno carte azione per attivare “Risonanza”, sarebbe il caso di avere una mano equilibrata con 2 o 3 unità e 2 o 3 carte azione.
Nel mazzo base di Dante, però, ci sono solo 9 carte azione, perciò c’è il rischio di non pescarne nessuna.
Per prepararti a questa evenienza, cerca di avere almeno “Ibuki (DANTE 006)” che è molto valida in scontro diretto contro le unità nemiche anche senza aver attivato “Risonanza”.

In pratica, “Risonanza” dà <Volo> a “Ibuki (DANTE 006)”, così può attaccare direttamente la vita dell’eroe nemico.

Allo stesso tempo, però, avrà difficoltà a sconfiggere unità nemiche forti e con molti PM, perciò contro di esse usa invece lo stile eroe “Quicksilver”.

▼ Controlla la fase di attacco e difesa con lo stile eroe “Quicksilver”

Con “Quicksilver” puoi dare velocemente <Lento> e “Non contrattacca” alle unità nemiche.
<Lento> raddoppia la preparazione attacco, mentre “Non contrattacca”, come ci si può aspettare, impedisce all’unità di contrattaccare.
Usa questi due effetti per far sì che le unità amiche possano attaccare senza conseguenze e distruggere unità nemiche forti.

 


 

4. Suggerimenti per vincere con Dante

Le unità con “Risonanza” hanno attacco e PS iniziali piuttosto bassi, per cui bisogna cercare di rafforzarli attivando “Risonanza” quanto prima.
Per questo motivo, metti da parte dei PM per poter giocare carte azione subito dopo aver messo in campo di queste unità.

Così facendo rafforzerai immediatamente l’unità giocata e ridurrai i rischi che possa venire distrutta da un’unità nemica.
Inoltre, come già spiegato in “Attivare ‘Risonanza’”, è meglio usare carte azione quando si hanno più unità con “Risonanza” in campo.

Fai come mostrato qui sotto, rafforza da subito le tue unità e dai una lezione al tuo avversario.
 

Rafforzare efficacemente unità con “Risonanza”

1) Accumula PM sino ad averne abbastanza per giocare le unità con “Risonanza” e delle carte azione;


2) Gioca le unità sul campo seguite da una carta azione, rafforzandole così grazie a “Risonanza”;


3) Puoi giocare altre carte azione per attivare ancora “Risonanza”.

In questo esempio abbiamo usato 2 “Oro (DANTE 004)”, 1 “Bingo! (DANTE 013)” e 1 “Minaccia Devil Trigger (DANTE 012)”, perciò avevamo accumulato i PM fino al massimo.
Il risultato ottenuto in questo caso è stato di aver portato i PS a 4 e di aver rimandato unità nemiche nella EX Pocket.
Fatto questo, continua a giocare carte azione per rendere ancora più forti le unità.
L’avversario cercherà di attaccarti mentre accumuli PM, ma alla fine ne sarà valsa la pena perché potrai ribaltare la situazione con le unità potenziate grazie a “Risonanza”.
Comunque, se anche l’avversario avesse controbattuto durante la Reazione rapida del punto 2, avresti avuto a disposizione dei PMA, potendo quindi sfruttare lo stesso almeno 8 PM.

▼ Inserisci ancora altre carte azione e crea un mazzo incentrato su “Risonanza”

Per attivare quante più volte possibile “Risonanza”, fa comodo avere a disposizione molte carte azione dal basso costo di PM.
Potresti quindi togliere alcune unità dal mazzo base come “Jester (DANTE 001)”, “Lumine (DANTE 002)” e “Tigrex (DANTE 003)” per sostituirle invece con carte azione con pochi PM come “Bingo! (DANTE 013)”.
E non è tutto: con il secondo stile eroe, “Ebony&ivory”, ottieni attivazioni extra ad ogni attivazione di “Risonanza”, perciò puoi dare una bella spinta alle tue unità con una velocità incredibile.
Abituati ai fondamenti di “Risonanza” con il mazzo base e poi prova a creare un mazzo personalizzato che “Risonanza” a più non posso!

▼ Proteggi il tuo eroe con lo stile “Devil Trigger”

Come spiegato in precedenza, la chiave per poter sfruttare “Risonanza” è aver accumulato abbastanza PM.
Purtroppo, però, accumulare PM spesso comporta una riduzione delle capacità di difesa, da cui ne consegue che spesso il tuo eroe venga attaccato nel mentre.
Per evitare di trovarti in questa situazione, usa lo stile eroe “Devil Trigger”.
 
Esso riduce a 0 i danni subiti dal tuo eroe per 10 secondi, permettendoti così di concentrarti invece su usare “Risonanza” per rendere più forti le tue unità.

 


 

5. Mazzo base di Nergigante

Il mazzo base di Nergigante usato qui e il suo QR mazzo sono quelli indicati sopra.
Le carte di cui è composto sono unicamente carte base proprio come per il mazzo di Dante, perciò basta leggere il QR mazzo perché chiunque possa ricreare questo mazzo.

Anche in questo caso, prima di leggere l’articolo, però, si consiglia di dare un’occhiata alle carte e allo stile eroe di cui si compone.
 


 

6. Stile di combattimento di Nergigante

Nergigante sacrifica punti vita e unità per ottenere in cambio un’incredibile potenza d’attacco.
La strategia base è quella di usare carte che richiedono un sacrificio e usarle per attaccare a inizio partita, per poi dare il colpo di grazia con lo stile eroe.

Non è facile da usare in quanto bisogna sempre stare attenti al costo necessario per tutto questo potere, ma è un eroe che piace molto ai giocatori per i quali la forza è tutto.
 

Carte unità con abilità che richiedono un sacrificio

Le unità con effetti che richiedono un sacrificio hanno in media più PS, nonché attacco e abilità più forti rispetto alle altre unità con lo stesso costo di PM.
In compenso, bisogna pagare un tributo sotto forma di punti vita dell’eroe per giocarle, perciò, se usate senza ritegno, ci si ritroverà con la vita agli sgoccioli in men che non si dica.

Per quanto possa essere uno stile di gioco rischioso, uno degli stili eroe di Nergigante diventa più forte man mano che esegui sacrifici, mentre un altro ancora diventa utilizzabile solo quando gli rimane 15 di vita o meno, perciò anche la sua diminuzione ha i suoi pro.
Tieni d’occhio la vita rimanente del tuo eroe e usa queste forti unità per sconfiggere le unità nemiche in scontro diretto.

▼ Fai piazza pulita delle unità nemiche con lo stile eroe “Lanciaspine” che diventa più forte con ogni sacrificio

Lo stile eroe “Lanciaspine” infligge danni pari alla vita sacrificata con effetti richiedenti sacrifici suddivisi fra tutte le unità nemiche.
Ha un limite massimo di 12 danni, ma quasi nessuna unità può sopravvivere a un attacco del genere.
 
Usa molte carte che richiedono un sacrificio verso l’inizio della battaglia e per la metà dello scontro il tuo stile eroe dovrebbe essere in grado di infliggere il massimo di danni, permettendoti di eliminare tutte le unità nemiche in una volta.

▼ Lo stile eroe “Forma mutata” diventa utilizzabile quando la vita di Nergigante scende sotto un certo valore

Il terzo stile eroe, “Forma mutata”, si può usare solo quando a Nergigante rimane 15 o meno di vita.
Per quanto abbia una precisa condizione per l’attivazione, soddisfatta quella dà +2 di attacco e di PS a tutte le unità nella mano e EX Pocket, perciò è un effetto strabiliante in grado di cambiare le sorti dello scontro.
 
Prima però ti conviene abituarti a usare Nergigante, dato che bisogna saper gestire bene sia i danni subiti dalle unità nemiche sia quelli inflitti dai sacrifici.

 

Carte azione con abilità che richiedono un sacrificio

Le carte azione con abilità che richiedono un sacrificio sono migliori delle altre con lo stesso costo di PM.
Per esempio, “Siero demoniaco (NERGIGANTE 010)” del mazzo base ha costo di 1 solo PM, ma dà +1 sia all’attacco sia ai PS.
Le altre due carte azione, invece, hanno delle condizioni di attivazione, ma possono distruggere unità nemiche con soli 2 PM.

Fanne uso a inizio scontro per creare una situazione di gioco a te favorevole e dare il colpo di grazia al tuo avversario.
 

Diminuzione della vita in seguito a un “sacrificio” e tempistiche

Le tempistiche con cui vengono attivati gli effetti di sacrificio variano tra unità e carte azione.
Nel caso delle carte unità, la vita dell’eroe diminuisce nel preciso momento in cui l’unità viene giocata sul campo, mentre per le carte azione quando l’effetto si risolve dopo la fine della Reazione rapida, come nell’esempio qui sotto.

1) Gioca una carta azione con un’abilità che richiede un “sacrificio”;


2) Inizia la Reazione rapida;


3) La Reazione rapida finisce, gli effetti delle carte azione si attivano e la vita dell’eroe diminuisce.

Di conseguenza, il sacrificio non avviene nel momento stesso in cui la carta azione viene giocata, e con esso l’effetto.
Per questo motivo, se venisse annullata da una carta azione come “Ghigno demoniaco (DANTE 009)” del mazzo base di Dante, la vita del tuo eroe non diminuirebbe.
 

Carte azione che danno effetti comportanti la propria distruzione

Queste carte azione rafforzano di parecchio le unità, ma il loro effetto ha anche un lato negativo: l’unità con i potenziamenti in questione viene distrutta dopo aver eseguito un attacco.
Usale perciò quando vuoi distruggere un’unità nemica particolarmente forte o infliggere molti danni all’eroe nemico.
Dato che non viene distrutta finché non attacca una volta, però, puoi anche usare il metodo illustrato sotto.
 

Esempio di contrattacco con unità che hanno ricevuto effetti comportanti la loro distruzione

1) Usa “Occhi rossi (NERGIGANTE 012)” prima che la barra di attacco dell’avversario ti raggiunga;


2) Distruggi l’unità nemica con il contrattacco, il quale non conta come attacco, per cui infliggerai i danni senza che la tua unità venga distrutta;


3) Attacca l’eroe, lasciando attivare l’effetto di distruzione dell’unità.

L’effetto di distruzione ottenuto si attiva quindi soltanto se è la tua unità ad attaccare.
Puoi quindi usarla per contrattaccare sfruttando gli stessi potenziamenti che avresti in attacco.
In questo caso, fai attenzione a non giocare “Occhi rossi (NERGIGANTE 012)” prima che il tuo attacco raggiunga il nemico.

▼ Usa lo stile eroe “Bomba spinosa” per rendere molto più forte un’unità

Lo stile eroe iniziale “Bomba spinosa” dà +4 PS e altrettanto di attacco a un’unità amica.
L’effetto di per sé è potentissimo, ma, proprio come per “Occhi rossi (NERGIGANTE 012)”, infligge anche un effetto di distruzione dopo il primo attacco, per cui fai attenzione al tempismo e usa la tecnica mostrata nell’esempio di sopra.

 


 

7. Scelta della mano iniziale (Nergigante)

Tra le unità con abilità che richiedono sacrifici nel mazzo base, c’è “Nelo Angelo (NERGIGANTE 004)” che è molto forte in quanto ha 3 di attacco e 5 PS per soli 3 PM.
Questa carta è perciò ottima da giocare all’inizio della battaglia, quindi ripesca pure la mano iniziale se non ce l’hai.
In una situazione ideale, oltre ad essa avresti anche “Effluvio tossico (NERGIGANTE 009)” e “Punte letali (NERGIGANTE 011)”.
Queste carte ti permettono di distruggere unità deboli o con basso costo di PM già all’inizio della battaglia, per cui cerca di battere il tuo avversario sul tempo abbinandole a “Nelo Angelo (NERGIGANTE 004)”.
Inoltre, una volta che la vita dell’eroe avversario sarà diminuita, potrai rendere più forte “Pyron (NERGIGANTE 003)” che già di suo ha <Volo> con lo stile eroe “Bomba spinosa” e dargli il colpo di grazia.
 


 

8. Suggerimenti per vincere con Nergigante

Nergigante usa molte carte con abilità che richiedono un sacrificio, quindi la vita del tuo eroe tende a scendere di parecchio.
Il problema, però, è che non ci sono molte carte di elemento nero che ridanno vita all’eroe, perciò curarsi non è spesso un’opzione.
Per supplire a questa mancanza, puoi includere nel mazzo delle carte di elemento verde pensate per questo scopo.
Di elemento verde ci sono anche molte carte con abilità <Ricarica PM: x> che velocizzano il recupero di PM, per cui ti consigliamo di aggiungerne anche di queste.

Ricaricando velocemente i PM potrai giocare man mano le unità richiedenti sacrifici più in fretta del tuo avversario e potrai anche usare le carte di elemento verde per aiutare il tuo eroe quando la sua vita è agli sgoccioli.
 

▼ Tieni a mente quanto segue

Quando si hanno carte di 2 elementi nel mazzo, i propri PM massimi scendono a 5.
Se invece si hanno carte di 3 elementi, il limite scende addirittura a 3, limitando fortemente le carte che è possibile giocare.
Infine, non si possono avere carte di 4 elementi diversi in uno stesso mazzo.
 
Cerca di non avere più di 2 elementi in un solo mazzo.

 

Articoli correlati

– Quali sono elemento ed eroe più adatti a te?
– Indicazioni base

Torna alla Guida per principianti
 
* I dettagli qui elencati descrivono le funzionalità di gioco al momento della loro prima implementazione.